Piano Assistenziale o Progetto Assistenziale?

PAI - Progetto

Per esteso e per dovere di precisione dovrei scrivere Piano Assistenziale Individualizzato o Progetto Assistenziale Individualizzato?

Se rendo acronimo queste due parole esce sempre la parola PAI ma i significati sono uguali? Per distinguere la casistica e spiegare le differenze nel dettaglio diamo nomi diversi.

Diciamo quindi Progetto Individualizzato (PI) e Piano Assistenziale Individualizzato (PAI).

All'interno di una struttura socio-sanitaria si applicano entrambi e ognuno ha il suo scopo ben specifico.

Leggi tutto

La Linea del Tempo di un Progetto Assistenziale...

Qualche giorno fa ho scritto un articolo dedicato alla gestione del Progetto Assistenziale Individualizzato al quale ho allegato una semplice Infografica che ne descriveva in breve alcuni passaggi fondamentali.

Quello che possiamo approfondire ulteriormente è se sappiamo gestire gli eventi nella giusta successione temporale e se sfruttiamo tutte le informazioni sull'ospite in modo coerente e utile per il soddisfacimento dei bisogni. 

Sappiamo Fare e Sappiamo Essere?

 

Leggi tutto

Cosa è un Key-User? Che ruolo ha in un progetto di informatizzazione?

Key User

Cosa è un Key-User? Quali sono i suoi compiti e le sue responsabilità?

Quando si parla di informatizzare una struttura Socio-Sanitaria probabilmente avremo a che fare con dei processi ben precisi come Accettazione, Terapia Farmacologica, Gestione delle Lesioni Cutanee, Gestione delle Protezioni, Alzata e Igiene quotidiana, Gestione della Consegna di fine turno, PAI, ecc.

Le figure coinvolte saranno professionisti come Infermieri, Fisioterapisti, ASA/OSS, Logopedisti, Psicologi, Educatori, Animatori, ecc

Quindi all'interno di un progetto del genere i temi da affrontare sono significativi e le persone/ruoli coinvolti altrettanto.

Come fare a governare tutto questo?

Occorre nominare uno o più Key User e stabilire un progetto pilota.

Leggi tutto

Le 4 fasi del PAI il Progetto Assistenziale Individualizzato...

PAI – PEI – PRI – PAP – PI

In alcune regioni si chiama Piano Assistenziale Individuale, in altre Progetto Assistenziale Personalizzato, in altre Progetto Riabilitativo Individuale, in altre ancora Progetto Educativo Individuale e così via.

Se ti occupi di assistenza agli anziani, di assistenza ai disabili o sei un coordinatore coinvolto in una realtà di questo tipo Residenza per Anziani, Residenza per Disabili, Centro Diurno, ecc saprai di che parlo.

Le normative regionali si occupano di dirimere le modalità di gestione di un PAI e si rivolgono alle strutture che erogano servizi alla persona. L’ interpretazione è differente da regione a regione e la modalità con cui un Piano assistenziale debba essere gestito possono essere molto differenti tra loro.

Quindi qual è il modo corretto di gestire un PAI?

Se si cerca sul web nemmeno sulla nota Wikipedia c’è una definizione ufficiale. Per prima cosa una organizzazione che si prefigge lo scopo di gestire un progetto assistenziale segue le linee guida della normativa a cui fa capo e poi porta avanti la gestione della documentazione inerente il progetto. Ovunque si osservi un Progetto però è possibile identificare delle caratteristiche ricorrenti che dovrebbero essere sempre prese in considerazione.

Leggi tutto

L’importanza delle consegne...

Caro Operatore o Infermiere o Fisioterapista o Animatore… mi rivolgo proprio a te. Spesso il lavoro che fai tutti i giorni ti costringere a “correre” per prendere in carico la cura e la salute delle persone che assisti. Spesso manca il tempo, non c’è spazio per riflettere o pensare e quindi vai avanti a spron battuto e immerso nella routine a volte puoi dimenticare l’anima del tuo mestiere.

Ti sei mai fermato a pensare a cosa significa “consegna”

Allegati:
Scarica questo file (Le_Consegne.pdf)Leggere le Consegne[Leggere le Consegne]4804 kB

Leggi tutto

Vuoi Informatizzare la tua Residenza per Anziani?

Caro direttore…

Se stai pensando di informatizzare la tua Azienda posso darti alcuni consigli di base che potresti tenere in considerazione per minimizzare i rischi del tuo progetto e massimizzare invece l’efficacia.

La lista contempla cinque domande che potresti porti alle quali tenterò di dare risposta.

Leggi tutto

Altri articoli...